Italian News Updates World News

È morto il principe Filippo di Edimburgo
Il premier Trudeau: “Uomo di grande
determinazione e convinzione”

LONDRA – E’ venuto a mancare, all’età di 99 anni, il principe Filippo (nella foto): è stata la Regina di Inghilterra ad annunciare “la morte del suo amato marito, Sua Altezza Reale, il Principe Filippo, Duca di Edimburgo. Sua Altezza Reale si è spento in pace questa mattina al Castello di Windsor”, recita il comunicato di Buckingham Palace.

Filippo, che avrebbe compiuto 100 anni il 10 giugno prossimo, era comparso in pubblico l’ultima volta lo scorso 16 marzo, mentre lasciava il King Edward VII Hospital di Londra, dove era stato ricoverato per riprendersi dall’intervento al cuore al quale si era sottoposto nel St Bartholomew’s Hospital.

L’annuncio, incorniciato, della morte del principe Filippo è stato appeso sul cancello di Buckingham Palace, a Londra. Bandiere a mezz’asta sul palazzo. Decretati otto giorni di lutto in tutto il Regno Unito.

“E’ a sua maestà e alla sua famiglia che i nostri pensieri si rivolgono oggi: piangiamo con sua maestà e le nostre condoglianze vanno a lei e alla sua famiglia, che ringraziamo come Nazione e Regno”, ha detto il premier inglese Boris Johnson.

Ha espresso “profonda tristezza” il premier canadese Justin Trudeau per la scomparsa del Duca di Edimburgo. “Uomo di grande determinazione e convinzione, motivato dal senso del dovere verso gli altri, il principe Filippo ha contribuito così tanto al tessuto sociale del nostro paese e del mondo”, ha scritto Trudeau su Twitter dove ha condiviso anche la dichiarazione ufficiale pubblicata sul sito del Governo (e che potete leggere integralmente qui: Statement by the Prime Minister of Canada on the passing of The Duke of Edinburgh)

Leave a Reply


cnmng.ca ***This project is made possible in part thanks to the financial support of Canadian Heritage;
and Corriere.ca

“The content of this project represents the opinions of the authors and does not necessarily represent the policies or the views of the Department of Heritage or of the Government of Canada”