Culture Featured Italian Podcasts & Videos Show Biz

Note a margine: tre lingue per sognare il vero amore

Per la nostra rubrica musicale: “Vorrei che fosse amore”, sognare in tre lingue con Mina.

Nel 1968, viene pubblicato il brano interpretato dalla grande cantante e diventa la sigla di Canzonissima 68, programma condotto dalla stessa Mina e da Walter Chiari. La canzone raggiunge solo il decimo posto nella classifica italiana, ma viene incisa anche in Inglese con il titolo “More than strangers” (per il mercato americano) e francese (con il titolo “Si…”) e proprio a Parigi, nel 1969, con quello stesso brano, Mina viene accolta trionfalmente. Ecco il nostro omaggio in Italiano  e, a seguire, le due versioni “straniere”.

Nei video che seguono, le altre versioni…

“Si…”, dalla tv francese, 1969

 

“More than strangers”, 1969

 

Qui di seguito, tutti i links delle precedenti “Note a margine”: 

Franco Battiato, “Summer on a solitary beach”
https://www.cnmng.ca/note-a-margine-12/

Gino Paoli, “Sapore di sale”
https://www.cnmng.ca/note-a-margine-11/

Gino Paoli, “Senza fine”
https://www.cnmng.ca/note-a-margine-10/

Matia Bazar, “Vacanze romane”
https://www.cnmng.ca/note-a-margine-9/

Tony Dallara, “Come prima”
https://www.cnmng.ca/note-a-margine-8/

Gino Paoli, “Il cielo in una stanza”
https://www.cnmng.ca/note-a-margine-7/

Lucio Battisti, “Fiori rosa, fiori di pesco”
https://www.cnmng.ca/note-a-margine-6/

Lucio Battisti, “E penso a te”
https://www.cnmng.ca/note-a-margine-5/

Domenico Modugno, “Meraviglioso”
https://cnmng.ca/note-a-margine-4/

Bobby Solo, “Una lacrima sul viso”
https://cnmng.ca/note-a-margine-3/

Tony Renis, “Quando quando quando”
https://cnmng.ca/note-a-margine-2/

Luigi Tenco, “Ciao amore ciao”
https://cnmng.ca/note-a-margine/

 

Leave a Reply


cnmng.ca ***This project is made possible in part thanks to the financial support of Canadian Heritage;
and Corriere.ca

“The content of this project represents the opinions of the authors and does not necessarily represent the policies or the views of the Department of Heritage or of the Government of Canada”